uP e 603

Analizzatori per agenti distaccanti

Foto-distaccanti

Analizzatore per agenti distaccanti usati nella pressofusione uP +603
 
Analizzatore per Agenti Distaccanti progettato e realizzato per la misura e la regolazione della concentrazione degli agenti distaccanti utilizzati nelle pressofusioni.  
L’analizzatore è costituito da una cella e da una unità elettronica.  La cella funziona con tre elettrodi: misura, controelettrodo e riferimento.  Il  controelettrodo impone un potenziale costante all’elettrodo di misura sul quale avviene la reazione dell’agente distaccante in analisi, che viene così misurato in termini di corrente di scarica,  proporzionale alla concentrazione del distaccante nel campione. Scegliendo opportunamente il   potenziale imposto ed il fattore di amplificazione è possibile rendere la cella selettiva ai diversi agenti distaccanti, minimizzando l’interferenza di eventuali  altre sostanze presenti nel campione.  La cella è totalmente esente da fenomeni spuri (corrosione ecc.) perchè gli elettrodi sono di materiale nobile: disturbi di fondo ad essi legati sono pertanto assenti  Gli elettrodi di misura sono mantenuti attivi e puliti dal flusso stesso del campione grazie alla particolare conformazione della  cella di misura.
L’unità elettronica   è uno strumento a microprocessore interamente programmabile in tutte le sue funzioni. Riceve in ingresso il segnale dalla cella e dal relativo sensore di temperatura, per la visualizzazione e la compensazione della temperatura, che viene operata via software secondo algoritmi dedicati ed adattabili a ciascun tipo di applicazione. La misura termocompensata è indicata a display e ritrasmessa sull’uscita analogica proporzionale (4-20 mA o 0-10 V secondo collegamento) ad isolamento galvanico.  Le uscite a relé sono 4 su contatto normalmente aperto o normalmente chiuso secondo  programmazione. Due uscite digitali possono essere associate alle soglie di allarme e due  possono essere impiegate per la regolazione; le uscite sono tutte configurabili separatamente come allarme di minima, allarme di massima, allarme con isteresi, allarme a finestra.
Due ingressi digitali possono essere impiegati per il congelamento della misura e per l’acquisizione dello stato di un livellostato, flussostato o altro.
Lo strumento è disponibile nella versione per installazione in campo con custodia stagna IP 65 e, per istallazione fronte quadro in due versioni: base, in contenitore plastico 48 x 96 mm, con protezione IP 54, e in contenitore plastico 48 x 96 mm, con frontalino trasparente a protezione IP 54.
L’applicazione specifica per cui è stato progettato l’analizzatore è la misura e la regolazione della concentrazione di agente distaccante nelle soluzioni impiegate per le pressofusioni.

Camere

Camere di misura

Linea Prodotti Speciali

Camere di misura per sensori di pH, ORP, conducibilita', temperatura

Serie di camere di misura progettate e realizzate appositamente per l'impiego nell'industria alimentare e farmaceutica.                
I materiali a contatto con il processo sono, a richiesta,  AISI 316 L, Kynar, PSU.   Gli attacchi al processo sono del tipo flangiato,  clamp, oppure attacchi a girella.       Le celle possono alloggiare elettrodi di misura del pH e del potenziale di ossidoriduzione, celle di misura della conducibilita' e sensori di temperatura.         Tutte le parti a contatto col liquido in misura sono lucidate a specchio secondo le normative vigenti.
Le applicazioni tipiche di queste camere di misura sono nell’industria alimentare e delle bevande e nell’industria farmaceutica.
Tutte le camere di misura rappresentate nella foto sono state realizzate su richiesta per una applicazione specifica nel campo farmaceutico.
Siamo in grado di realizzare su specifica cliente  nuovi prodotti, con dimensioni, attacchi e tipo di materiale adatti a qualsiasi tipo di applicazione nel campo alimentare e farmaceutico.

QEL-S-014

Misuratore da banco per ossigeno in aria

QEL-S-014

Misuratore da banco di ossigeno in aria, QEL-S-014

Apparecchio da banco per la misura dell'ossigeno in aria costituito da un sensore di ossigeno in aria e da una centralina elettronica  con display per l'indicazione locale del valore misurato e la segnalazione della condizione di allarme.
La cella  di misura e' del tipo polarografico, con  due elettrodi Pt/Ag immersi nella soluzione elettrolitica e separati dal fluido di misura da una membrana in PTFE; un sensore di temperatura  permette la termocompensazione della misura e la visualizzazione della temperatura.   
La cella viene fornita con schermato integrale già cablato all'unità elettronica di cui è parte integrante.
L'unità elettronica è uno strumento  interamente programmabile che riceve il segnale in ingresso dal sensore di ossigeno e relativo sensore di temperatura, ne esegue la termocompensazione via software,  visualizza il valore di ossigeno cosi' calcolato  sul display e lo ritrasmette sull'uscita analogica (4-20 mA o 0-10 V a scelta) ad isolamento galvanico.
Tutta la programmazione viene effettuata da tastiera in modo semplice con messaggi guida e tutte le fasi di calibrazione sono in automatico. La visualizzazione della misura  di ossigeno e del valore di temperatura dell'aria è su display alfanumerico a led rossi di buona visibilità.  
Lo strumento dispone di  2 soglie di allarme, liberamente impostabili entro il campo scala selezionato e configurabili come allarme di minima, allarme di massima, allarme con isteresi, allarme a finestra.
II valori di ossigeno possono essere visualizzati con diverse unità di misura, impostando un range di 0-20 ppm oppure di 0-21% oppure ancora di 0-100%.
Sul fronte dell'apparecchio si trovano il  display per l'indicazione locale del valore misurato e della temperatura,  due  spie luminose, ciascuna collegata ad una delle due soglie di allarme, un cicalino  per la segnalazione della condizione di allarme ed il pulsante per  la tacitazione dell'allarme stesso.
L'apparecchio  deve  essere alimentato a 220 Vac ed  è dotato di interruttore ON/OFF  posto sul pannello frontale e di relativa  spia luminosa indicante lo stato acceso/spento dell'apparecchio.
L'apparecchio è montato in una custodia estremamente robusta realizzata in AISI 304, grado di protezione IP65, ed è  dotato di maniglia per un agevole trasporto.
Lo strumento non necessita particolare manutenzione se non la verifica della taratura da effettuarsi ogni uno o due mesi.
L’impiego tipico di questo apparecchio è la misura dell’ossigeno nell’aria in tutte quelle situazioni in cui vi potrebbe essere una riduzione del tenore di ossigeno nell’ambiente con conseguente pericolo per  il personale.
L'apparecchio è progettato per essere impiegato in zone sicure.
Caratteristiche apparecchio completo
Indicazione della condizione di allarme:  q.tà 2 spie di allarme + cicalino per allarme sonoro
Reset condizione di allarme: pulsante di tacitazione
Uscita analogica: proporzionale alla misura, selezionabile 4-20 mA o 0-10 V all'ordine; 4-20 mA: carico max.500 Ohm;  0-10 V: la resistenza di carico deve essere >1 kOhm, corrente max.10 mA;         Uscite ad isolamento galvanico. Il segnale in uscita è liberamente associabile al campo scala.
Precisione e linearità uscita analogica: Precisione 0.01%; Linearità: 0.0025%
Campi di misura selezionabile in sede d'ordine tra i seguenti:
0.00-20.00 ppm O2.
0.0-21.0 %O2
0.0-100.0 %  O2 (in cui il 100.0 % corrisponde a 21% di ossigeno nell'aria)
Alimentazione elettrica:  230 Vac, ±10%, 50/60 Hz, consumo massimo 3.3 VA

Richiesta documento Prodotti Applicazioni Speciali

Richiesta documento Prodotti Applicazioni Speciali

foto richiesta prod speciali
Abbiamo preparato un documento che raccoglie i casi più significativi relativi ai  prodotti speciali da noi  realizzati fino ad ora per fornire soluzioni personalizzate ai nostri clienti.

Se desiderate, potete richiederlo cliccando Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

101-S-167

Sensori per misure in sostanze semisolide (alimentare)

101-S-167

El.combinato pH per sostanze semisolide (alimentare) Mod.101-S-167

Elettrodi pH combinati per uso nel settore alimentare. Adatti alla misura di pH in carni, frutta, formaggi ed altre sostanze semisolide.
Il riferimento è del tipo Ag/AgCl, con elettrolita solido 3,3 M KCl saturato di AgCl.
Il setto poroso e' del tipo a giunzione aperta di forma anulare per garantire il contatto ottimale con il campione in analisi.
L'elettrodo, con corpo in PVDF, ha cavo integrale 1,2 m con connettore BNC lato strumento.
La membrana sensibile realizzata con forma a punta è estremamente robusta.
Campo di misura: 0-14 pH
Punto di zero: 7.0 pH +/-0.5 pH
Membrana: a punta, molto robusta
Resistenza di membrana: < 150 MOhm @ 25°C
Limiti temperatura di impiego: 0-80 °C
Limiti pressione operativa: atmosferica
Dimensioni: diametro 8 mm parte inferiore, diametro 12 mm parte superiore, L.63 mm
Cavo: integrale, 1,2 m, con connettore BNC lato strumento

SI-EST

Sonde estraibili in linea

IMM-S-048

Sonde estraibili in linea, vari parametri, SI/EST

Ssiamo in grado di progettare e realizzare sonde estraibili in linea per elettrodi pH, elettrodi redox e celle di Conducbilità di varie forme, dimensioni, materiali a contatto e connessioni al processo.
Ad esempio:
materiali a contatto: PVC, PVDF, AISI 316L, Titanio ed altri a richiesta
connessioni al processo: attacchi flangiati (flange varie su richiesta); attacchi per manicotto a saldare ed altri a richiesta
controllo estrazione: automatico, ad aria compressa; manuale
tipo di elettrodi impiegabili : CLR, Hamilton, Foxboro ed altri a richiesta