Elettrodi differenziali pH-ORP


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /home/clritali/public_html/templates/yoo_drive/warp/systems/joomla/layouts/com_content/article/default.php on line 143

125 diff pH

Elettrodi differenziali per la misura del pH, Mod.125

Elettrodi pH differenziali progettati per misure in applicazioni particolarmente gravose  dove elettrodi di pH standard non sarebbero  in grado di lavorare perchè la vita del riferimento risulterebbe troppo  breve, come ad esempio in soluzioni contenenti gli ioni Hg++, Pb++, Cu++, ClO4-, Ag+, Br-, I-, CN-, S=, ed i processi con presenza elevata di sostanze incrostanti o oleose che tendono a depositarsi sull’elettrodo di riferimento rendendolo inutilizzabile.
Questi sensori sono perfettamente intercambiabili con qualsiasi elettrodo pH e sono adatti all’utilizzo con qualsiasi pHmetro ed addirittura ad un voltmetro o ad un PLC.
In particolare risulta economicamente vantaggioso utilizzare questi sensori con il nostro trasmettitore Mod.uP01, che e' lo stesso impiegato con i tradizionali elettrodi a vetro.
I riferimento degli elettrodi di pH differenziali sono inoltre immuni agli effetti,  deleteri per i captatori interni, delle correnti parassite nel campione in analisi.
In tutte queste applicazioni, in cui gli elettrodi normali avrebbero una vita estremamente limitata,  questo sensore di pH garantisce elevata affidabilità per lunghi periodi con  necessità di manutenzione pressoché nulle.
Il Mod.125 è un elettrodo di pH differenziale, con corpo in polipropilene (Mod.125A1xx)  o PVDF (Mod.125A2xx), diametro 40 mm, lunghezza 245 mm.  L'elettrodo puo' venire fornito, su richiesta,  completo di apposita prolunga per le installazioni in immersione.
L’elettrodo di misura in vetro ha membrana semisferica, l’elettrodo di riferimento è installato all’interno del corpo del sensore ed è immerso nel ponte salino dal quale è separato da una membrana di vetro.   Il setto poroso è in PVDF, di ampia superficie.  Il sensore include il contatto di terra della soluzione e la termoresistenza Pt100 per l’indicazione della temperatura e la  termocompensazione della  misura.    Un circuito elettronico inglobato nel sensore ed autoalimentato tramite batteria intercambiabile inclusa trasforma il segnale degli elettrodi in un segnale standard a bassa impedenza  ±500 mV  (Mod.125AxBx) o 0-1 V (Mod.125AxCx).
Limiti temperatura di funzionamento: 0-80 °C (PP) 0-100°C (PVDF)
Pressione massima di esercizio: 5 bar a temperatura ambiente
Cavo integrale, 5 m (Mod.125Axx1) ,10  m (Mod.125Axx2) o 15 m (Mod.125Axx3).