PH CON SENSORI IN ANTIMONIO

Linee


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /home/clritali/public_html/templates/yoo_drive/warp/systems/joomla/layouts/com_content/article/default.php on line 143

Linea pH Sb

Analisi del pH con elettrodi in Antimonio

Per le applicazioni difficili, in cui la misura con i normali elettrodi a vetro non è praticabile, abbiamo sviluppato un gruppo di sensori in antimonio, per installazione a deflusso, ad immersione ed in tubazione.
Gli analizzatori di pH con elettrodi in Antimonio consentono di migliorare la qualità della misura riducendo nel lungo periodo i costi di gestione della catena di analisi.
Nei liquidi di processo contenenti acido fluoridrico (HF) o fluoruri, la vita operativa degli elettrodi pH tradizionali è molto limitata in quanto l'acido fluoridrico corrode il vetro della membrana sensibile.
In questi casi risulta tecnicamente ed economicamente vantaggioso utilizzare sensori di pH con elettrodi in Antimonio, che non sono attaccati dall'acido fluoridrico.
Anche nella neutralizzazione tramite dosaggio di calce i sensori con elettrodi in antimonio sono la scelta più efficace per affidabilità e durabilità. In questi processi vi è infatti presenza di solidi sospesi incrostanti ed abrasivi che creano depositi o addirittura rompono i tradizionali elettrodi pH in vetro rendendoli rapidamente inutilizzabili.
Particolarmente interessante è anche l’impiego di questi sensori nella produzione dello zucchero  e  nell’industria del sapone.

Le unità elettroniche per uso industriale sono disponibili sia nella versione per installazione in campo che per installazione a quadro.

L'indicatore/trasmettitore/regolatore Mod.uP   è disponibile in due versioni: la versione completa e la versione light;  le sue caratteristiche principali:
. visualizzazione del parametro in misura e della temperatura
. termocompensazione automatica via software anche con algoritmi dedicati
. autodiagnostica e funzioni di diagnostica del sensore
. uscita proporzionale 4-20 mA (o 0-10 V) galvanicamente isolata (non presente nella versione light)
. 4 uscite di comando impostabili (2 nella versione light)
. gestione della sequenza di automatica di pulizia  del sensore (non presente nella versione light)
. curva di linearizzazione personalizzabile

Nella stessa famiglia il regolatore PID  aggiunge a tutte le caratteristiche descritte per il trasmettitore uP, il segnale regolante PID su contatti o su uscita analogica.
 
La linea comprende anche un nuovo Trasmettitore Regolatore dotato di interfaccia seriale RS485 con protocollo di comunicazione MODBUS RTU, Mod.TX,  ed il Trasmettitore Indicatore Regolataore Mod.TX-HMI che ha caratteristiche analoghe ed in piu' è  dotato anche di tastiera e display per la programmazione in locale.
Le loro caratteristiche principali:
. visualizzazione della misura e del valore di temperatura campione (TX-HMI)
. termocompensazione automatica della misura via software secondo algoritmi dedicati
. uscita seriale RS485 con protocollo MODBUS RTU
. 2 uscite analogiche 4-20 mA per analisi e temperatura
. 2 uscite digitali da relé liberamente programmabili
. 2 ingressi digitali configurabili
. autocalibrazione da remoto tramite 2 contatti in ingresso
. alimentazione 24 Vdc isolata o 24 Vac
. curva di linearizzazione personalizzabile