605

Sensori per la misura di Cloro, Biossido di Cloro, Cloriti, Ac.Peracetico, Ozono ed altri


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /home/clritali/public_html/templates/yoo_drive/warp/systems/joomla/layouts/com_content/article/default.php on line 143

605

Cella per misure selettive di ossidanti a basso consumo di campione Mod.605

Celle per la misura selettiva di ossidanti (cloro, biossido di cloro, cloriti, ozono, acido peracetico, perossido di idrogeno, bromo, permanganato) in soluzione acquosa di concezione  innovativa, caratterizzate da ottime selettività, sensibilità, precisione, stabilità ed affidabilità,   ideali  anche per misure in acqua di mare.
Le celle 605  sono costituite da una camera in  plexiglas che alloggia l'elettrodo di misura, l'elettrodo di riferimento e il controelettrodo ed  il sistema di regolazione automatica della portata campione. 
Gli elettrodi sono a diretto contatto del liquido in misura che fluisce con una velocità costante, autoregolata dalla cella stessa, e vengono mantenuti attivi dal flusso stesso del campione in misura.  Queste celle sono caratterizzate da un basso consumo di campione allo scarico.
Scegliendo opportunamente  il   potenziale imposto agli elettrodi è possibile rendere selettive le celle per i diversi ossidanti, minimizzando l’interferenza di eventuali  altre sostanze ossidanti presenti nel campione. 
Le celle sono totalmente esenti da fenomeni spuri (corrosione ecc.) perchè gli elettrodi sono di materiale inerte: disturbi di fondo ad essi legati sono pertanto assenti, anche in condizioni critiche come le  misure in acqua di mare, negli scarichi e in soluzioni con potenziale Redox variabile.
Le celle si installano  a parete mediante due viti diametro 5 x 50 mm; le connessioni al processo sono un  attacco  1/4” GAS F per l’ingresso campione ed un attacco 3/4” GAS F per lo scarico.
Un sistema idraulico particolare, situato all’interno della cella stessa permette di garantire la precisione della lettura, mantenendo costante la portata del campione nella cella di misura anche con portate in ingresso alla cella variabili tra 15 e 200 l/h.
Campi di misura: 0-2000 ppb, 0-10 ppm
Concentrazione salina massima : 100 g/l di cloruri
Limite massimo durezza del campione: 10 °f; oltre può essere necessaria una pulizia frequente degli elettrodi.
Si raccomanda di installare sull’ingresso alla cella un filtro che trattenga le particelle di dimensioni superiori a 0,7 – 0,8 mm.

Applicazioni tipiche: industria alimentare e delle bevande, imbottigliamento, impianti di potabilizzazione